FUTURO. Arte e società dagli anni Sessanta a domani

Gallerie d’Italia, Vicenza

AVVISO
Le Gallerie d’Italia di Vicenza riaprono martedì 27 aprile


A Vicenza le Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari aprono la stagione autunnale con una mostra di straordinaria attualità: dal 3 ottobre 2020 al 27 giugno 2021 sono protagoniste le visioni del futuro nell’arte, dagli anni Sessanta ai primi decenni del millennio, con un finale aperto sul domani.

Curata da Luca Beatrice e Walter Guadagnini, l’esposizione indaga sul concetto di futuro presentando un centinaio di opere provenienti dalla collezione Intesa Sanpaolo e da importanti collezioni private con un excursus che – dopo un ‘prologo’ di capolavori futuristi come quelli di Balla e Depero – prosegue con lavori che vanno da Fontana a Hirst, da Christo a Warhol e Lichtenstein.

Cinque le sezioni della mostra con parole chiave che riflettono lo spirito dei decenni protagonisti:

  • Il futuro è IL PRESENTE (gli anni Sessanta)
  • Il futuro è IL POLITICO (gli anni Settanta)
  • Il futuro è IL SUCCESSO (gli anni Ottanta)
  • Il futuro è il POSTUMANO (gli anni Novanta)
  • Il futuro è L’AMBIENTE (gli anni Duemila).

Accompagnano l’esposizione e il catalogo Gallerie d’Italia | Skira immagini dell’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo che evocano il clima, ricordano gli eventi, ritraggono i costumi, e documentano l’architettura dei decenni protagonisti della mostra.

 

Data
dal 03.10.2020 al 27.06.2021
in corso
Ora
dalle 10:00 alle 18:00
Chiuso il lunedì
Prezzi

Prenotazione online dei biglietti consigliata nei giorni feriali.
Prenotazione obbligatoria sabato, domenica e festivi effettuata entro il giorno antecedente la visita in museo.
Se nel giorno della visita ti verrà rilevata una temperatura superiore a 37,5° non potrai accedere agli spazi museali e ti rimborseremo il prezzo del biglietto.

  • intero: 5,00 €
  • ridotto: 3,00 €
  • gratuito: under 18; dipendenti e clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo

Dove?