Sulle tracce di Raffaello nelle collezioni sabaude

Musei Reali , Torino

AVVISO

I Musei Reali sono al momento chiusi in ottemperanza alle nuove misure di contrasto e contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 previste dal Dpcm 3 novembre 2020.


Intesa Sanpaolo è Partner della mostra dei Musei Reali di Torino Sulle tracce di Raffaello nelle collezioni sabaude, che celebra la fortuna del pittore urbinate a 500 anni dalla sua scomparsa. Un’esposizione frutto della partnership con Intesa Sanpaolo che ha contribuito attivamente partecipando anche al restauro della cosiddetta Madonna della Tenda, affidato alle cure della Fondazione Centro Conservazione Restauro «La Venaria Reale». Un’operazione straordinaria che si inserisce nell’ambito di Progetto Cultura, il programma della Banca che rafforza il proprio impegno nel difendere e promuovere il valore del patrimonio d’arte italiano, che trova proprio nella pittura di Raffaello una delle più belle e alte espressioni.

Oltre alla tavola della Madonna della Tenda, in mostra dal 30 ottobre 2020 al 14 marzo 2021, sarà possibile ammirare altre 32 opere ispirate ai modelli di Raffaello, sia mediante la pratica della copia, sia con la libera reinterpretazione dello stile del maestro in un percorso dedicato all’interno dello Spazio Scoperte, nella prestigiosa Galleria Sabauda.

Sulle tracce di Raffaello nelle collezioni sabaude esalta dunque l’arte di Raffaello protagonista indiscusso del Rinascimento italiano attraverso i modelli iconografici, custoditi nel territorio piemontese e nelle raccolte dei Savoia, che dalla prima metà del Cinquecento alla fine dell’Ottocento, si sono ispirati ai suoi capolavori.

La prima parte del percorso espositivo sarà dedicata alle copie antiche della celebre Madonna d’Orléans, opera giovanile di Raffaello, mentre la seconda sezione all’esposizione della Madonna della Tenda (1530-1540), erroneamente ritenuta opera autografa del maestro all’inizio del XIX secolo e probabilmente attribuibile a una prestigiosa officina fiorentina come quella di Andrea del Sarto in base ai più recenti studi della Fondazione Centro Conservazione Restauro «La Venaria Reale».

Il percorso si completa infine nello spazio dove sono raccolte altre opere di autori cinquecenteschi che si sono misurati con Raffaello e con l’ideale di un’arte di grande bellezza.

Data
dal 30.10.2020 al 14.03.2021
in corso
Ora
dalle 10:00 alle 18:00
Aperta dal giovedì alla domenica.
Prezzi

L’ingresso è compreso nel biglietto ordinario dei Musei Reali.

Tariffe:

  • 15,00 € intero
  • 2,00 € ridotto per ragazzi dai 18 ai 25
  • gratuito per under 18

Dove?