Gallerie d’Italia

Gallerie d’Italia

Intesa Sanpaolo dispone di un ricco e variegato patrimonio artistico, eredità dei numerosi istituti di credito confluiti nel Gruppo. Possedere questi beni è un privilegio che implica il dovere di tutelarli e di promuoverne la conoscenza e la fruizione da parte del pubblico. Consapevole di tale responsabilità, la Banca ha da tempo avviato ─ nell’ambito di Progetto Cultura, il piano pluriennale delle iniziative culturali di Intesa Sanpaolo ─ un programma di tutela e valorizzazione che, accanto al restauro e all’approfondimento storico-critico delle opere, prevede l’esposizione di alcune collezioni in poli museali e culturali denominati “Gallerie d’Italia”: le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza, che ospitano le icone russe e la pittura veneta del Settecento, e che a partire dall’estate 2013 accoglieranno anche una selezione di vasi dalla raccolta di ceramiche attiche e magnogreche; le Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli, che fanno da cornice al capolavoro delle collezioni, il Martirio di sant’Orsola di Caravaggio, e che a breve vedranno esposti anche dipinti e sculture dal Seicento all’Ottocento appartenenti al contesto del Meridione d’Italia; le Gallerie di Piazza Scala a Milano, che presentano le opere dell’Ottocento e del Novecento.
 
Presupposto fondamentale alla valorizzazione del patrimonio artistico di Intesa Sanpaolo è la costante attività di conservazione e di ricerca, svolta in laboratori di restauro e biblioteche, che in alcuni casi “emerge” dalla quotidianità per raccontare storie particolari, come in occasione dell’operazione di recupero che ha coinvolto il ciclo decorativo secentesco dell’Oratorio dell’antica Compagnia di San Paolo a Torino, non più esistente, oggi appartenente alle collezioni d’arte di Intesa Sanpaolo.

Scopri di più