Per la musica classica

Per la musica classica

Il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo

Da oltre quarant’anni il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo è una delle maggiori manifestazioni mondiali dedicate specificamente al pianoforte, inteso sia come strumento solista con grandi pianisti come Arturo Benedetti Michelangeli, sia come prestigioso interlocutore di grandi orchestre internazionali, nelle splendide cornici del Teatro Grande di Brescia e del Teatro Donizetti di Bergamo.
Tra le edizioni di maggior successo del Festival le integrali pianistiche di Schumann, l’opera omnia di Debussy, Chopin e Brahms e le monografie dedicate a Beethoven e Mozart.
La figura di Johannes Brahms è stata il fulcro tematico dell’edizione 2012, che ha avuto un prologo d’eccezione con Riccardo Muti e la Chicago Symphony Orchestra.
 

La Società del Quartetto di Milano

Dal 1864 la musica da camera e strumentale a Milano sta di casa al Quartetto, la società creata da Arrigo Boito, Tito Ricordi e altri intellettuali del tempo. Da quasi 150 anni “il Quartetto” accoglie i migliori interpreti a livello mondiale, da Milstein a Vladimir Horowitz, il Quartetto Italiano e l’Alban Berg, Adolph Busch e Rudolf Serkin fino ad Alfred Brendel e ai grandi esecutori di oggi, Radu Lupu e Ton Koopman, Andras Schiff e Mario Brunello, Murray Perahia e Leonidas Kavakos, il Quartetto di Cremona, Viktoria Mullova e Sol Gabetta, Yuja Wang e Ray Chen.

Affianca la stagione concertistica al Conservatorio un progetto timido ma ambizioso: Parole in nota, un ciclo di conversazioni, condotte dal filosofo Carlo Sini e dallo scrittore Andrea Kerbaker, attorno e sulla musica con personaggi di primo piano del mondo culturale e dello spettacolo, non necessariamente musicisti od esperti, tutti accomunati da una grande passione per la conoscenza della musica.